natale
Martedì, 04 Ottobre 2016 10:48

Separazione e divorzi

Scritto da 

SEPARAZIONE CONSENSUALE, RICHESTA CONGIUNTA DI SCIOGLIMENTO O DI CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO E MODIFICA DELLE CONDIZIONI DI SEPARAZIONE O DI DIVORZIO INNANZI ALL'UFFICIALE DELLO STATO CIVILE
Art. 12 L. 162/201Art. 12 L. 162/2014

In data 11/12/2014 è entrato in vigore l'art. 12 della Legge 10/11/2014 n. 162 il quale prevede la possibilità per i coniugi in possesso dei requisiti previsti dalla legge, di concludere, con l'assistenza facoltativa di un avvocato, innanzi all'Ufficiale dello Stato Civile del comune di residenza o del comune di iscrizione o trascrizione dell'atto di matrimonio, un accordo di separazione personale o, nei casi di cui all'art. 3, primo comma, numero 2), lettera b) della legge 01/01/1970 n. 898 e successive modificazioni, di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

I requisiti obbligatori sono: l'assenza di figli minori, di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti.

L'accordo non può contenere patti di trasferimento patrimoniale.

I cittadini interessati potranno recarsi presso l'Ufficio di Stato Civile del comune di loro residenza o ove dove è stato celebrato il matrimonio. In tale sede sottoscriveranno un atto di Stato Civile che conterrà l'accordo raggiunto dai due coniugi e la data di conferma dello stesso. E' possibile avvalersi della presenza facoltativa dei legali.

L'espletamento della procedura avrà un termine concordato dalle parti in ogni caso non inferiore ad un mese e non superiore a tre mesi, termine prorogabile per ulteriori trenta giorni.

L'Ufficio procederà all'acquisizione di tutta la documentazione necessaria alla formazione dell'atto che conterrà l'accordo raggiunto dai coniugi.