natale

Come fare per

PASS ROSA

COSA OCCORRE PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO DI SOSTA NELLE “ZONE BLU” PER LE DONNE IN STATO DI GRAVIDANZA

Diritto al rilascio del contrassegno

Hanno diritto al rilascio del contrassegno:

  • le donne in stato di gravidanza dal 3° mese;
  • le madri di neonati, fino al compimento del 3° mese di età di questi ultimi;

Rilascio e duplicato del contrassegno

Per richiedere il rilascio del contrassegno si deve prima ottenere certificazione medica, rilasciata dal medico specialista in ginecologia,  attestante lo stato di gravidanza e la data presunta del parto.

Poi presentare apposita domanda in carta semplice da ritirare c/o il Comando di Polizia Municipale o scaricare dal sito , download modello , indirizzata al Sig. Sindaco del Comune di Enna, allegando la certificazione medica sopra indicata.

È possibile richiedere il duplicato del contrassegno, per furto, smarrimento o deterioramento, presentando relativa istanza.

In caso di furto o smarrimento è necessario presentare  denuncia redatta dalle Autorità di Polizia.

Durata

Il contrassegno è valido per un massimo di 10 mesi dalla data di rilascio.¹

Modalità di consegna:      presso gli Uffici della Polizia Locale.

Allegati:

Rilascio:

  • Istanza di richiesta;
  • certificazione medica attestante lo stato di gravidanza, rilasciata dal medico specialista in ginecologia;
  • fotocopia del documento di identità in corso di validità;
  • Nr. 2 fototessera recenti.
  • Informativa ai sensi dell’art. 13 D. Lgs. N. 196/2003, firmata in calce.

Duplicato:

  • Istanza di richiesta;
  • Nr. 2 fototessera recenti;
  • Copia denuncia di furto o smarrimento;                                        
  • In caso di deterioramento, fotocopia del contrassegno deteriorato.²

¹ Il contrassegno dovrà essere riconsegnato alla scadenza.

² Il contrassegno deteriorato dovrà essere riconsegnato all’atto del ritiro del duplicato.

 

Per chiarimenti e informazioni: 

AREA 4 - POLIZIA LOCALE   

Via Della Resistenza 1 - Enna Bassa

Tel. 0935-40526/40241   -  fax 0935/20879

email: polizia.municipale@comune.enna.it




COME PAGARE UN VERBALE DI VIOLAZIONE DELLE NORME DEL CDS -

I verbali di violazione delle norme del CdS possono essere pagati senza oneri presso un qualsiasi ufficio postale, o rivendite convenzionate con il servizio Bancoposta, effettuando un versamento sul CC n. 14860951 intestato a: Comune di Enna – Polizia Municipale ed indicando nella causale:  il numero e la data del verbale nonché la targa del veicolo; in alternativa mediante bonifico bancario intestato a: Comune di Enna – Polizia Municipale codice IBAN: IT 85Z 07601 16800 000014860951,
indicando nella causale: il numero e la data del verbale nonché la targa del veicolo;
Il verbale non ancora notificato può essere pagato entro 15 giorni con l'importo ridotto del 30%; diversamente si deve attendere la notifica presso la residenza, ma il verbale sarà maggiorato delle spese di procedimento e notifica.
il verbale contestato immediatamente dall'agente, o notificato a mezzo posta, può essere pagato entro 5 giorni con l'importo del minimo edittale ridotto del 30%, con le modalità sopra descritte; Dal 6° al 60 giorno, successivi alla contestazione o notificazione del verbale, è ammesso il pagamento in misura corrispondente al minimo edittale utilizzando il bollettino allegato alla notifica o con le modalità sopra descritte. A partire dal sessantunesimo giorno l'importo aumenta circa al doppio.



COSA FARE SE NEL VERBALE E’ PREVISTA LA DECURTAZIONE DEI PUNTI
Nel caso che la violazione comporta la decurtazione di punti dalla patente di guida, i dati del conducente vanno comunicati con il modello allegato nel verbale, compilato, firmato e completato con la documentazione richiesta, o utilizzando il modello che si trova nella sezione MODULISTICA. La comunicazione completa può essere inviata:
tramite posta elettronica certificata (polizia.municipale@pec.comune.enna.it), tramite posta raccomandata o direttamente presso l'ufficio verbali della Polizia Municipale negli orari di apertura.
In caso di mancata comunicazione dei dati del conducente, in base all'art. 126 bis comma 2° del Codice della Strada, il proprietario del veicolo verrà sanzionato con un ulteriore verbale di Euro 284,00; in questo caso non viene effettuata alcuna decurtazione di punti.



COME PROPORRE RICORSO AVVERSO UN VERBALE CDS
Avverso i verbali di violazione alle norme del CdS può essere proposto ricorso al Prefetto, qualora non sia avvenuto il pagamento, dal trasgressore o dal proprietario del veicolo entro 60 giorni dalla notifica o contestazione della sanzione, all'Ufficio Territoriale del Governo di Enna mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento oppure presso la Polizia Municipale di Enna; può eventualmente essere richiesta l'audizione personale.
In alternativa al ricorso alla Prefettura, il trasgressore o il proprietario del veicolo nel termine di 30 gg. dalla notifica o contestazione  e sempre qualora non sia avvenuto il pagamento, possono proporre ricorso al giudice di Pace, presso il Tribunale di Enna, (da presentarsi direttamente dall'interessato o da un suo delegato presso la cancelleria del Giudice di Pace.
Il pagamento estingue il procedimento sanzionatorio e qualora il verbale venga pagato non è più possibile proporre ricorso.



COME PRESENTARE DENUNCIA DI FURTO O SMARRIMENTO
In caso di furto o smarrimento di oggetti, documenti o animali è possibile sporgere denuncia presso gli Uffici di Polizia Municipale; se il furto o lo smarrimento riguarda documenti di proprietà e/o circolazione di un veicolo o dei documenti di guida, sporgendo regolare denuncia presso gli Uffici di P. M. sarà rilasciato, se previsto, il permesso provvisorio di circolazione e/o di guida.



COME RICHIEDERE COPIA DEL RAPPORTO DI INCIDENTE STRADALE
Per richiedere copia dei rapporti relativi ad incidenti stradali bisogna compilare il modulo, che si trova nell’apposita sezione MODULISTICA, ed effettuare un versamento di € 15,00 sul ccp n. 78678638 intestato a Comune di Enna – Staff 1, indicando nella causale “richiesta copia atti incidente stradale”; il modulo è diversificato se trattasi di incidente con feriti o senza. 



COME RICHIEDERE COPIA DI RELAZIONI DI SERVIZIO O ATTI VARI
per richiedere copia di relazioni di servizio o di atti vari, diversi dai rapporti di incidente, è invece necessario compilare il modulo, che si trova nell’apposita sezione MODULISTICA, ed effettuare un versamento di € 0,26, per ogni due copie, sul ccp n. 78678638 intestato a Comune di Enna – Staff 1, indicando nella causale “richiesta copia atti”.


COME RICHIEDERE L’OCCUPAZIONE TEMPORANEA DEL SUOLO PUBBLICO
Presso gli Uffici del Comando di Polizia Municipale è possibile presentare le richieste per l’occupazione temporanea del suolo pubblico per attività commerciali, per attività edilizie, per l’istallazione di gazebo e simili, per l’esposizione di prodotti di vario genere, per l’istallazione di circhi e attrazioni dello spettacolo viaggiante. Per tale richieste è necessario compilare il relativo modello scaricabile nella sezione MODULISTICA e allegare una planimetria della superficie da occupare; se l’occupazione sarà effettuata con strutture mobili sarà necessario produrre una breve relazione tecnica sulla tipologia dell’impianto da realizzare. La richiesta deve essere presentata almeno cinque giorni prima della prevista occupazione e, dopo la verifica di fattibilità, sarà calcolata la relativa tassa da versare, con apposito bollettino postale che sarà compilato e consegnato a cura del personale della P. M.; l’importo dell’occupazione è conteggiato a seconda della tipologia, della durata e della superfice da occupare. E’ importante sapere che le istanze dovranno essere accompagnate da una marca da bollo di € 16,00. Sono esenti dal pagamento le occupazioni effettuate da associazioni ONLUS e i lavori di somma urgenza che non superano le sei ore di occupazione.


COSA OCCORRE PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO DISABILI "FORMATO EUROPEO"

Diritto al rilascio del contrassegno

Hanno diritto al rilascio del contrassegno:

  • le persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta;
  • le persone non vedenti.

Per un periodo inferiore ai cinque anni, quindi a tempo determinato, può essere rilasciato anche a persone con temporanea riduzione della capacità di deambulazione, a causa di infortunio o per altre cause patologiche.

Rinnovo e duplicato del contrassegno invalidi

Per richiedere il primo rilascio del contrassegno invalidi o nel caso in cui il vecchio contrassegno sia scaduto da più di novanta giorni si deve prima ottenere dall’Ufficio di medicina Legale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di appartenenza certificazione medica attestante la capacità di deambulazione impedita, sensibilmente ridotta o la cecità totale.

Poi presentare apposita domanda in carta semplice da ritirare c/o il Comando di Polizia Locale o scaricare dal sito, download modello , indirizzata al Sig. Sindaco del Comune di Enna, allegando la certificazione medica sopra indicata (art. 381 Regolamento di esecuzione del CdS, modificato dal D.P.R. 151/2012, e L. 131/2001).

Per le persone disabili e/o invalide temporaneamente, in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche, il contrassegno può essere rilasciato a tempo determinato, con le stesse modalità ma la relativa certificazione medica deve specificare espressamente il presumibile periodo di durata della invalidità del contrassegno.

È possibile richiedere il duplicato del contrassegno, per furto, smarrimento o deterioramento,presentando relativa domanda.

In caso di furto o smarrimento è necessario presentare  denuncia fatta alle Autorità di Polizia.

Modalità di consegna:      presso gli Uffici della Polizia Locale.

Allegati:

Primo  rilascio:

  • certificazione medica attestante la capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta o la cecità totale, rilasciata dalla competente Azienda Sanitaria Provinciale (Ufficio di Medicina Legale);
  • fotocopia del documento di identità in corso di validità;
  • Nr. 2 fototessera recenti.

Rinnovo:

  • Certificazione medica del proprio medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al precedente rilascio del contrassegno;
  • fotocopia del documento di identità in corso di validità;
  • Nr. 2 fototessera recenti;
  • Fotocopia del vecchio contrassegno.

Duplicato:

  • Nr. 2 fototessera recenti;
  • Copia denuncia di furto o smarrimento;
  • In caso di deterioramento, fotocopia del contrassegno.

 

Per chiarimenti e informazioni: 

AREA 4 - POLIZIA LOCALE   

Via Della Resistenza 1 - Enna Bassa

Tel. 0935-40526/40241   -  fax 0935/20879

email: polizia.municipale@comune.enna.it

 


OTTENERE L’AFFIDO DI UN CANE, ATTUALMENTE OSPITATO PRESSO IL RIFUGIO “MIMIANI”

chiunque volesse avere assegnato in affido un cane, attualmente ospitato presso il Rifugio “MIMIANI” sito in Contrada Marcato di Serra di Caltanissetta, può produrre domanda presso l’Ufficio Randagismo. Ai sensi dell’art. 41 del Regolamento per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC), approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 86 del 10/09/2014, tutti coloro che nel corso dell’anno 2014 avranno assegnato un cane in affido, così come sopra specificato, potranno produrre domanda per essere esentati dal pagamento della tassa sui rifiuti (TARI) relativa all’anno 2015.

La domanda per l’esenzione dal pagamento della tassa sui rifiuti dovrà pervenire al Comune di Enna entro e non oltre il 31/12/2014. L’esenzione è prevista per una sola unità immobiliare ricadente nel territorio comunale e utilizzata dall’affidatario, nonché per le relative pertinenze (nel limite massimo di una per categoria catastale C2, C6, C7). Le istanze (di affido e di esenzione dal pagamento della tassa sui rifiuti) vanno prodotte esclusivamente sugli appositi modelli predisposti dagli uffici comunali e reperibili:

• presso il Comune di Enna – Ufficio Randagismo – Via della Resistenza, 1 Enna Bassa;

I MODELLI DI RICHIESTA POSSO ESSERE SCARICATI DALLA SEZIONE "Polizia Locale - Modulistica"

• presso il sito Internet del Comune di Enna (www.comune.enna.it)

Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio Randagismo Responsabile del procedimento: Sig.ra Debole Giuseppa –Tel. 0935/40527

Ricevimento: Lunedì e Mercoledì dalle ore 15:30 alle ore 17:30; Martedì, Giovedì e Venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:30

i modelli di richiesta